PROGRAMMA

Preselezione:

I candidati dovranno registrare e caricare su Youtube (impostare "Video non indicizzato") oppure Vimeo un video non edito dell'esecuzione di uno studio tratto dai 36 études transcendentales di Théo Charlier, scelto fra i seguenti:

No. 4, No. 8, No. 12, No. 15, No. 17, No. 19, No. 21, No. 24, No. 27, No. 29

Il link a tale video dovrà essere inserito nel modulo online in fase di iscrizione.

  • IMPORTANTE! In fase di valutazione, la priorità sarà data alla musicalità, all'espressività e alla professionalità dell'esecuzione e dell'esecutore, e non all'assenza di imperfezioni.

 


Primo turno:

1) Esecuzione del brano "Solus" di Stanley Friedman

2) Esecuzione di un brano del XX secolo scelto fra:

  

BRANO SPARTITO RIFERIMENTO CD AUDIO GRATIS
- Eugène Bozza, Cornettina   - n.d. -

(student recital)
- Raymond Gallois-Montbrun, Sarabande et Finale

(Martin Schmid spartiti per ottoni)

OR


(Presto Classical)

(Giuliano Sommerhalder) 

(Maurice André) 
- Joseph Jongen, Concertino
(Andel Music)



Benny Wiame, "Souvenirs from Liège"



(Benny Wiame)
- Vladimir Peskin, Concert Allegro
(Editions Marc Reift)


(Timofei Dokshizer)

OR


(Giuliano Sommerhalder)


(Giuliano Sommerhalder)
- Henri Tomasi, Triptyque
(
Martin Schmid brass sheet music)

(Ole Edvard Antonsen)


 (Giuliano Sommerhalder)

OR 

 
(Ole Edvard Antonsen)

 

 


Secondo turno:

1) Scelta fra:

  • BAROCCO: esecuzione (a memoria) di una sonata o un concerto barocco con la tromba barocca. Sarà messo a disposizione un organista (su positivo) / clavicembalista. Accordatura: La = 415 Hz;

  • JAZZ: esecuzione (a memoria) di uno standard jazz con relativa improvvisazione (con sezione ritmica composta da pianoforte, basso e batteria messa a disposizione dal concorso). È consentito l’utilizzo di strumenti alternativi quali cornetta, flicorno e congeneri come pure di strumenti addizionali;

  • «FREESTYLE»brano, improvvisazione o altra performance musicale eseguita a memoria (anche senz’accompagnamento), a libera scelta del candidato, di qualsiasi stile (“quello che faccio meglio”/ ”Whatever I am best at”). Questo include anche la possibilità di eseguire un brano per tromba sola o tromba e pianoforte tratto dal repertorio tradizionale per tromba classica. Se è richiesto un gruppo accompagnatore / collaboratore che non sia un pianista accompagnatore del festival oppure la sezione ritmica menzionata qui sopra, questo deve essere messo a disposizione dal candidato. E consentito l’uso di strumenti qualsiasi purché facciano parte della famiglia degli ottoni acuti, come pure di strumenti addizionali;

  • PASSI D'ORCHESTRAesecuzione, a scelta della giuria, di passi d’orchestra tratti dalle parti orchestrali di prima tromba tratti dai brani elencati nella tabella sottostante. La Giuria sceglierà 5 fra i 10 brani e comunicherà la selezione all'inizio del turno. Puoi scaricare i passi su QUESTA pagina.

  • Gustav Mahler, Sinfonia N. 5

  • Gustav Mahler, Sinfonia N. 7

  • Igor Stravinsky: Petrushka

  • Richard Strauss: Sinfonia delle Alpi

  • Béla Bartók: Concerto per orchestra

  • Modest Moussorgsky / Maurice Ravel: Quadri di un'esposizione

  • Ottorino Respighi: Pini di Roma

  • Maurice Ravel: Concerto in Sol

  • J.S. Bach: Oratorio di Natale

  • Giuseppe Verdi: Otello

 

  1. Esecuzione del brano di Cristian Carrara commissionato per il concorso 

  • Il brano commissionato da Cristian Carrara verrà consegnato ai candidati ammessi al massimo 2 mesi prima dell’inizio del concorso.

 


Finale con orchestra d'archi - prima parte (massimo 8 candidati; terminata la prima parte verranno selezionati i candidati ammessi alla seconda parte)

  • Esecuzione (a memoria) del Concerto in mi bemolle magg. di Johann Baptist Georg Neruda usando uno strumento a discrezione del candidato (tromba, cornetta a pistoni o cilindri, flicorno o corno piccolo in qualsiasi tonalità);

    N.B.: è obbligatorio l’uso dell’edizione David McNaughtan, Coburg;


Finale con orchestra d'archi - seconda parte (massimo 5 candidati)

  • Esecuzione di un brano scelto fra:

    • André Jolivet, Concertino

    • Charles Chaynes, Concerto N.1

 

La prima e la seconda parte della finale saranno separate da una pausa.

I vincitori dei premi saranno tenuti ad interpretare uno dei brani della finale a loro scelta nel concerto dei laureati che avrà luogo il giorno successivo alla finale.
In accordo con la giuria si gradirà comunque che i candidati laureati si mettano d'accordo fra di loro al fine di poter presentare al pubblico almeno una esecuzione per ognuno dei brani della finale.

Il turno finale ed il concerto dei laureati sarà accompagnati da un'orchestra d'archi.